Frog Tuscany: tradizione e innovazione Made in Italy

Oggi son qui per parlarvi di due ragazzi, due giovanissimi, che son riusciti a realizzare, unendo la tradizione del Made in Italy a tecniche d’innovazione d’ultima generazione, un progetto meraviglioso a soli 17 anni o giù di lì.

Credo davvero possano e debbano essere d’ispirazione per i giovani d’oggi, per me lo son stati di sicuro.

Personalmente ho scoperto Frog Tuscany scorrendo casualmente la home di Instagram.

Le t-shirt, capo icona di questo brand, mi han colpita subito. Mi son fiondata sul loro sito e lì ho scoperto che l’intero progetto apparteneva a due ragazzi, a due giovanissimi!, cugini per giunta, e per un attimo mi son sentita spiazzata. Subito dopo invece, molto molto incuriosita. Ho deciso di contattarli, di conoscere le loro storie e il risultato, ovvero la piccola intervista che segue, è stato decisamente interessante, stimolante e d’ispirazione. Ve l’assicuro.

Logo

  • Ciao ragazzi! Innanzitutto, presentatevi un po’: Matteo e Lorenzo in realtà chi sono?

Matteo:  io sono Matteo Zelari, 17 anni, liceale all’ultimo anno, prossimo studente universitario di Economia. In 3 parole, mi considero: ambizioso, curioso, presuntuoso. Appassionato di qualunque cosa colpisca il mio interesse: dalla storia alla tecnologia, passando per il cinema, lo sport, la musica. Detesto la routine e la banalità. Sono ambizioso, molto, e lo considero un pregio. Il mio peggior difetto invece è l’insofferenza.

Ciò che mi caratterizza maggiormente, e ne vado fiero, è che ogni mattina punto a cominciare la giornata come se avesse uno scopo preciso.

Lorenzo: io invece sono Lorenzo Zelari, 16 anni, studente dell’Istituto Tecnologico Statale. Sin da piccolo coltivo la passione per tutto ciò che riguarda la costruzione di oggetti vari a partire da scarti e componenti di seconda mano. Un’altra mia grande passione è la lettura: in particolar modo le riviste scientifiche e quelle di marketing, sento che stimolano la mia creatività.

Son sempre alla ricerca di nuove sfide, credo sia questa la mia peculiarità.

  • Com’è nata la vostra collaborazione ed il conseguente progetto di questo brand?

La nostra collaborazione affonda le proprie radici fin dall’infanzia. Avendo età analoghe (16 e 17 anni) siamo cresciuti insieme, e non ci siamo mai rapportati come due cugini, piuttosto come fratelli. La nostra prima “impresa” risale agli anni in cui raggiungevamo a malapena in due l’età che abbiamo oggi.

Ai tempi eravamo soliti passare le vacanze estive insieme a Forte dei Marmi, in Versilia. Creammo un “mercatino” di carte di Yu-Gi-Ohh (gioco molto famoso all’epoca) e con i soldi ricavati ci pagavamo gli ingressi alle giostre e i gelati ogni sera.

Un’ altra passione comune era quella per le costruzioni: da piccoli costruivamo dei “fortini” con travi, vasi e qualunque cosa trovavamo in giro. Queste e molte altre esperienze vissute durante gli anni hanno sicuramente contribuito a creare quell’affiatamento che ci consente oggi di dirigere in assoluta sinergia il nostro brand.

Il progetto nasce nell’Agosto del 2016 su quella stessa spiaggia nella quale avevamo creato il nostro primo “business”.

Scegliamo la t-shirt perché è un mercato che non comporta un cospicuo investimento iniziale (il nostro è stato pari a 147 euro).

La grossa difficoltà stava nella concorrenza, nella grande quantità di “offerta”.

A quel punto abbiamo capito che per prevalere occorreva creare qualcosa di più di un semplice brand di t-shirt: occorreva una mission chiara, che fa dell’innovazione e della sperimentazione due dei suoi punti fondamentali.

E così è nata Frog Tuscany.

  • Quali aspetti della vostra vita sono cambiati oggi?

Eravamo quel che siamo ancor oggi: due adolescenti, studenti, curiosi instancabili ed inguaribili sognatori. Aver costruito quello che ad oggi risulta essere uno dei brand più emergenti della Toscana ci riempie d’orgoglio perché ci vediamo riconosciuti e ricompensati dei nostri sforzi e del duro lavoro svolto in questi mesi. Questa attività ci ha resi più oculati, maturi, consapevoli di noi stessi.

  • Quanto è difficile per due ragazzi così giovani, creare un’attività di successo come la vostra?

Molto. Ci vogliono molta passione, perseveranza e pazienza. Credo siano 3 parole chiave per chiunque voglia creare un’ attività, in qualsiasi settore.

Ma del resto, se  la passione è forte, vera, le altre premesse quasi scaturiscono spontaneamente.

Fa piacere che molti ragazzi giovani come noi, dopo esser venuti a conoscenza della nostra iniziativa, abbiano cominciato a progettare la loro attività Siamo convinti che nei prossimi mesi nella nostra città ci saranno molti giovani brand.

Il fatto di essere stati i primi è sicuramente gratificante.

  • Parlatemi di “Frog Tuscany”, perché proprio questo nome?

Il nome nasce quasi per caso: FROG è una parola d’impatto, immediata. Era l’acronimo di  Fantasia Rinnovata Ogni Giorno.

L’aggiunta di Tuscany è volta a rimarcare il legame con la nostra regione, la Toscana, culla di arte e cultura.

Crediamo che essere nati in un ambiente dinamico, al passo coi tempi e al tempo stesso osservante delle tradizioni, ci abbia permesso di applicare questo connubio di valori anche al nostro brand.

F5

 

  • Cosa c’è dietro i vostri prodotti, dietro al processo di realizzazione?

Dietro le t-shirt c’e un lavoro che dura mesi.

Quando decidiamo di lanciare un prodotto per prima cosa ci avvaliamo di consulenti che, a seguito di un analisi di mercato, individuino il trend su cui dobbiamo puntare ed il target di riferimento. Dopo aver avuto individuato cosa realizzare dobbiamo pensare a ”come farlo”.

Individuiamo uno o più grafici che potrebbero soddisfare le nostre richieste e cominciamo con le prime bozze. Scegliamo accuratamente gli elaborati grafici migliori e procediamo con la produzione.

L’aspetto comunicativo è essenziale: ancora una volta le collaborazioni giocano un ruolo chiave. Per il lancio dei nostri prodotti stipuliamo accordi con locali, testimonial, Influencer: il tutto per avere una maggior risonanza mediatica e per concentrare l’attenzione sul brand.

Processed with VSCO with t1 preset

  • In cosa il vostro prodotto si differenzia dagli altri?                                             

Avere una produzione ristretta ci consente di curare ogni aspetto del “ciclo produttivo”, selezionando accuratamente tutti i soggetti che partecipano alla creazione del prodotto finito.

Ci rechiamo personalmente da ciascuno dei nostri fornitori, ponendo particolare attenzione sui macchinari utilizzati e sui tessuti.

Di recente poi abbiamo finanziato una campagna di crowdfounding portata avanti da un team d’ingegneri americani, convinti di poter rivoluzionare il mercato delle t-shirt tramite l’impiego di uno strumento assolutamente nuovo da immettere sul mercato.

Poniamo particolare attenzione alle evoluzioni che il mercato sta subendo in questi anni: la green economy sta prendendo campo in molti settori e crediamo che quello della moda non ne sia estraneo. Per questo puntiamo molto sul territorio, sulla minuziosa ricerca di sistemi di produzione all’avanguardia: per dare il nostro contributo all’innovazione, preservando l’assoluta qualità del Made in Italy.

  • Il vostro target è formato soprattutto dai millennials, perché dovrebbero scegliere il vostro brand?

Credo che il nostro sia un brand particolarmente vicino ai millennials perché anche noi apparteniamo a questa categoria.

Il nostro intento è quello di non vendere esclusivamente il prodotto, bensì il brand stesso, la nostra storia.

La nostra t-shirt vuole essere il manifesto di una generazione di giovani che hanno voglia di cambiare la loro quotidianità facendo qualcosa di non convenzionale: all’interno di questo prodotto è insita la sfrontatezza di giovani che non si accontentano, che non si fermano di fronte alla prima difficoltà, che non hanno paura di confrontarsi con chi ne sa più di loro.

Il cliente Frog Tuscany è parte di una community, entra nel network e si rende parte attiva della crescita del brand.

In futuro puntiamo a rendere operativa la piattaforma ForumLab (presente sul sito) perché crediamo sia un sistema decisamente innovativo e inedito nel mercato dei brand.

É grazie al ForumLab che abbiamo reclutato il grafico delle nostre ultime t-shirt, Edoardo Antonelli che, all’indomani dell’uscita di un articolo su di noi, ci contattò tramite il Forum per proporci una collaborazione. 

  • Avete nuovi progetti all’orizzonte?

Assolutamente si. 

Nel mese di Novembre siamo stati invitati a tenere una conferenza presso un importante Museo del Tessuto noto a livello nazionale ed internazionale di fronte ad oltre un centinaio di ragazzi provenienti da alcuni Licei Artistici sparsi in tutta la Toscana.

L’obiettivo dell’intervento è avvicinare i nostri coetanei al mondo dell’impresa e del business.

In queste settimane poi stiamo lavorando ad un evento promozionale al quale parteciperanno centinaia di ragazzi.

Vogliamo perseguire la nostra mission, creando un network di relazioni sempre più ampio, consolidando le collaborazioni preesistenti, implementandole tramite accordi con nuove figure capaci di apportare importanti benefici al brand.

Un obiettivo nel medio periodo è allargare il nostro bacino di utenza sperimentando nuovi canali di distribuzione (di recente abbiamo concluso accordi con 4 Garden Centre situati nelle città di Glasgow, Liverpool, Leeds e Manchester). Vogliamo diversificare la nostra produzione puntando sul lancio di nuovi prodotti (ai quali stiamo lavorando da diverse settimane).

  • Dove possiamo trovarvi, e acquistare i vostri prodotti?

Potete trovarci sul nostro sito www.frogtuscany.com , sulla nostra pagina Facebook (Frog Tuscany) e Instagram (@frogtuscany).

 

Insomma, io vorrei ringraziare Matteo e Lorenzo di cuore per avermi concesso quest’intervista.

Complimenti davvero, siete due ragazzi meravigliosi e al giorno d’oggi credo abbiam davvero bisogno di coraggio, intraprendenza e soprattutto dell’ispirazione di chi crede nei propri sogni e segue le proprie passioni, nonostante tutto, come fate voi.

Chapeau!

 

 

 

4 Comments

Add yours →

  1. Ma che bello vedere giovani talenti che emergono con caparbietà e credendo nei loro sogni, bravi! 😍

    Mi piace

  2. Wow ammirevole!! Complimenti davvero a questi due ragazzi 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Complimenti ai due ragazzi, farò un giro sul loro sito 👏

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: